Due articoli sulle elezioni amministrative a Mineo (giugno 2013)

Leone Venticinque, Come si contano i voti, “Qui Mineo”, 2013.06.17. (leggi in rete)

id., Come si vincono le elezioni, “Qui Mineo”, 2013.06.10. (leggi in rete)

.

Annunci

Speciale elezioni amministrative Mineo 2013

Alle elezioni comunali che si sono svolte a Mineo il 9 e 10 giugno 2013 erano presenti in competizione più liste, ciascuna espressione di forze politiche e sociali che in vari modi, più o meno documentabili, hanno realizzato la propria campagna elettorale. Il Laboratorio politico Vetustissima et Iucundissima ha raccolto quanto è stato reso pubblico di tale campagna elettorale, in ausilio all’orientamento degli elettori e soprattutto a futura memoria, come contributo alla storia delle idee e dei movimenti politici del paese. I materiali raccolti sono stati pubblicati nel portale di documentazione civica Qui Mineo.
Leone Venticinque ha inoltre curato la videoripresa di tutti i comizi, archiviati e disponibili a questo indirizzo.

Un’altra festa per l’integrazione al ghetto di Mineo

Cara di Mineo, dall’emergenza all’integrazione
«Protezione allargata con Comuni e Provincia»

di Giuseppe Centamori, “La Sicilia”, venerdì 22 giugno 2012, Catania (Provincia),
p. 42.

Un anno fa raggiungevano il centro abitato affrontando i tornanti della salita di Mineo a piedi in fila indiana. Oggi alcuni lo fanno più comodamente in sella ad una bici: testimonianza del cambio dei tempi? Continua a leggere

Il sindaco di Palagonia contro il ghetto di Mineo

IL SINDACO MARLETTA NELLA GIORNATA MONDIALE DEL RIFUGIATO, CHIUDIAMO IL “GHETTO” DI MINEO

2012.06.20 – Ogni anno nel mondo si celebra, il 20 giugno, la “Giornata del rifugiato”, nata undici anni fa per iniziativa dell’UNHCR (Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati) come momento di riflessione sulle difficili scelte che un rifugiato è spesso costretto a fare nel corso della propria vita alla ricerca di protezione.
Per queste ragioni: “Il centro accoglienza migranti di Mineo va chiuso al più presto perché si è rivelata la più grossa presa in giro perpetrata ai danni dei richiedenti asilo e della stessa popolazione locale”. Non ha dubbi il sindaco di Palagonia, Valerio Marletta, che rincara la dose.

Continua a leggere

Mineo: se non ora, quando? Lettera aperta per le elezioni anticipate

La raccolta firme è iniziata il 2011.11.03.

Si può comunicare la propria adesione mediante i commenti su questo sito o su facebook o a questo indirizzo di posta elettronica.
I moduli per le firme (pdf di due pagine da stampare fronte-retro) si possono trovare anche da “Eden Latino” in Piazza Buglio e da “New Style” in Via Paulu Maura (accanto al forno “Non Solo Pane”).

>> Volantino-Locandina-Manifesto (formato pdf)

Adesioni alla lettera aperta (l’elenco è in aggiornamento):

  1. Leone Venticinque (1974)
  2. Alessandro Manzoni (1951)
  3. Pietro Catania (1982)
  4. Giuseppe Mistretta (1970)
  5. Silvia Catania (1977)
  6. Fiodor Bonaviri (1981)
  7. Maurizio Roccuzzo (1961)
  8. Grazia Bellino (1966)
  9. Massimo Testa (1970)
  10. Giuseppe Marchese (1936)
  11. Fabio Infantino (1974)
  12. Sabrina Fichera (1994)
  13. Giovanna Gulizia (1955)
  14. Davide Pennisi (1987)
  15. Enzo Catania
  16. Agrippino Cuttone
  17. Vincenzo Infantino (1987)
  18. Alessio Roccuzzo (1988)
  19. Mario Amari (1967)
  20. Sebastiano Camuti (1975)
  21. Sergio Manzoni (1983)
  22. Riccardo Favara (1980)
  23. José Julio Carrasco (1964)
  24. Angela Claudia Incatasciato
  25. Salvatore Roccuzzo (1966)
  26. Santo Mandrà (1966)
  27. Antonella Di Pietro (1991)
  28. Agrippino Nucifora (1977)
  29. Alfio Masini (1985)

Bravi!!! Bravi!!! Bravi!!!

di Alessandro Manzoni

2012.02.02 – Veramente bravi. E ora? A cosa state pensando? Qual’è la prossima mossa, qual’è il prossimo danno che causerete alla nostra asfittica economia, al nostro agonizzante paese? Diteci almeno a cosa state pensando, così non saremo colti di sorpresa. Vi rendete conto che le vostre azioni, i vostri sforzi, le vostre iniziative hanno determinato la scomparsa di uno degli eventi che ancora resistevano alla vostra opera devastatrice, il Natale nei Vicoli? Generalmente in campo calcistico l’allenatore che sbaglia tutto o si dimette o viene cacciato via, a Mineo nulla di tutto questo. Si cercheranno i vari motivi che sposteranno la colpa, le inefficienze e le responsabilità, si darà la colpa al tempo, alla crisi, ai presepi. Volete rendervi conto che la vera colpa, la vera calamità, il vero dramma per Mineo siete VOI e la macchina amministrativa che avete creato? Continua a leggere

Il gruppo consiliare “La Svolta” nella seduta del 2012.01.24

Dalla seduta del Consiglio Comunale di Mineo del 2012.01.24 vengono proposti in questa sede gli interventi dei consiglieri facenti parte del gruppo di opposizione “La Svolta”, nell’ordine in cui sono stati pronunciati (QUI il file audio):

00:00 Riccardo Favara;
04:15 Riccardo Favara;
15:15 Franco Macedone;
25:30 Riccardo Favara;
28:55 Nello Blangiforti.

Registrazione a cura del Laboratorio politico Vetustissima et Iucundissima.

Librino 2, altro che “Villaggio della Solidarietà”

Acquistavano la marijuana a San Cristoforo e la spacciavano all’interno del Cara di Mineo

Venerdì 27 Gennaio 2012, Catania (Cronaca), pagina 29

La notizia è un fulmine a ciel sereno e rischia di gettare fango su tutti gli ospiti del Centro accoglienza richiedenti asilo (Cara) di Mineo, fra l’altro spesso accusati dagli abitanti dei centri vicini – e indistintamente, come se al centro non ci fossero anche brave persone – di rendersi protagonisti di razzie e di danneggiamenti.
Solo che questa volta non si tratta di qualche frutto rubato dagli alberi, di qualche recinzione aperta con le buone e, soprattutto, con le cattive, bensì di roba assai più grave. Spaccio di stupefacenti, per l’esattezza. Spaccio di quella marijuana che un gruppo di organizzati pusher, da mesi ospiti del Centro, pare acquistassero nel quartiere San Cristoforo per poi rivenderla agli altri richiedenti asilo che alloggiano a Mineo. Un modo comodo comodo per realizzare dei guadagni e per fronteggiare, così, le emergenze che in una situazione come quella del Cara è inevitabile che ci siano.
Il fatto è che la voce di questi «traffici» è arrivata anche agli agenti della sezione Criminalità straniera e prostituzione della squadra mobile, che hanno cominciato a lavorare sulla notizia fin quando non hanno ottenuto le loro certezze. Certezze che hanno portato all’arresto, in esecuzione di un provvedimento di fermo di indiziati di delitto emesso dalla Procura della Repubblica di Catania, di cinque componenti della banda: i cittadini nigeriani Benard Asempta (20 anni), Daniel Ebughe (28), Eddy Mathew (26), Joy Mathew (24), nonché la cittadina ivoriana Cherry Okohwo (23). Continua a leggere