Un referendum dei soli abitanti di Contrada Saie?

Mineo – Una contrada per 2 Comuni. Consiglio, «sì» al referendum

di Giuseppe Centamori, “La Sicilia”, 2011.10.10

Contrada Saie si trova alla periferia del territorio di Mineo. Proprio al confine con il centro abitato di Grammichele e cittadini grammichelesi vivono in quelle case, anche se da alcuni decenni si sono ritrovati a essere menenini.
Il Consiglio comunale ha votato un ordine del giorno che permette a quella zona di indire un referendum che di sicuro avrà un risultato plebiscitario da parte di coloro i quali vogliono ritornare a essere abitanti di Grammichele. In conseguenza di ciò quella parte del territorio dovrà essere ceduto.
Una decisione fortemente criticata da La Destra di Mineo. «Siamo sconcertati dalle negligenze politiche dell’attuale amministrazione – dichiara Pietro Catania, portavoce del partito La Destra di Mineo -. Le ultime amministrazioni Mirata-Castania, si sono mostrate incapaci negli anni di erogare servizi pubblici ai residenti di contrada Saie. Pertanto, si è pensato bene di risolvere il problema “amputando” una parte del nostro territorio e della nostra storia».
«Promuoveremo – conclude Catania – ogni iniziativa popolare democratica affinché siano i nostri concittadini a decidere. Stiamo analizzando varie ipotesi, se possibile e necessario ricorreremo anche a indire un referendum consultivo».

Lo sviluppo economico a Mineo – dialogo con Pietro Catania

di Leone Venticinque, per il Laboratorio politico Vetustissima et Iucundissima

2011.10.06

L.V. – Nel precedente incontro abbiamo fatto un primo giro di argomenti, tornando anche a fatti avvenuti in passato. Ne è emerso il tuo punto di vista molto critico verso questa Amministrazione, non per ragioni ideologiche o di schieramento partitico sull’asse destra-sinistra ma a causa delle gravi mancanze che secondo te ci sono nel loro modo di governare e creano disagi alla comunità di Mineo. Continua a leggere

A Mineo “La Destra” si oppone alla perdita di Contrada Saie

Comunicato del commissario politico de “La Destra” di Mineo, Pietro Catania:

“Svendita” del territorio di Mineo

2011.10.05 – E’ ormai nota la posizione politica espressa dall’Amministrazione comunale di Mineo riguardo la cessione di parte del territorio a ridosso del Comune di Grammichele, tra cui la nota C.da Saie.
Siamo sconcertati dalle negligenze politiche dell’attuale amministrazione – dichiara Pietro Catania portavoce del partito “La Destra” di Mineo – . Le ultime amministrazioni, Mirata-Castania si sono mostrate incapaci negli anni di erogare servizi pubblici ai residenti di C.da Saie. Pertanto si è pensato bene di risolvere il problema “amputando” una parte del nostro territorio e della nostra storia.
Promuoveremo ogni iniziativa popolare democratica affinché siano i nostri concittadini a decidere. Stiamo analizzando varie ipotesi, se possibile e necessario ricorreremo anche ad un referendum consultivo.

(Mineo) Comunicato ai cittadini del Consigliere Favara (“La Svolta”)

2010.11.23 – Dopo un breve periodo di  riflessione causato anche dalle contigenze politiche del momento – uscita dal governo locale dell’Mpa e contestuale “acquisto” del Consigliere Mandrà -, il gruppo consiliare “la Svolta” rimboccatosi le maniche è tornato al lavoro.
Premesso che in questi mesi è sempre stata alta l’attenzione sulle problematiche cittadine e sull’operato dell’Amministrazione, nei prossimi mesi sarà nostra attenzione puntare il dito su delle tematiche imprescindibili per il buon governo della città e contrastare quei fenomeni di sperequazione sociale, malgoverno e clientelismo ai quali tristemente l’Amministrazione menenina ci ha abituati. Leggi tutto

Contrada Saie verrà ceduta al Comune di Grammichele?

2010.11.01 – Qui di seguito il comunicato del consigliere provinciale Giuseppe Mistretta, nel quale si dà conto della ipotesi di cessione al Comune di Grammichele di una parte del territorio comunale di Mineo – Contrada Saie -, ipotesi discussa in occasione di una seduta del Consiglio Comunale, seduta pubblica eppure clandestina in quanto non annunciata alla cittadinanza. Leggi il comunicato