Note dell’Osservatorio per la trasparenza amministrativa a Mineo (n. 2)

Rubrica settimanale dell’Osservatorio per la trasparenza amministrativa a Mineo.
Si ringraziano tutti coloro che hanno contribuito alla rubrica con le loro segnalazioni.

La misteriosa lettera a Renzi del sindaco Aloisi. In un articolo della Sicilia alla fine di giugno, dal titolo “Frane, l’Amministrazione fa appello a Renzi”, si racconta dell’esistenza di «un elenco di opere in attesa di finanziamenti», elenco contenuto in una lettera riguardante le priorità per Mineo e spedita al governo nazionale in quei giorni. Oltre al riferimento alla zona franosa di Montata Grande, che altro contiene la lettera a Renzi? Finora il suo contenuto non è stato reso noto, nel sito in rete del Comune non se ne trova traccia e tra l’altro nelle ultime sedute di Consiglio Comunale nessun consigliere ha pensato di chiedere informazioni, quindi ancora oggi non è possibile sapere quali siano secondo l’Amministrazione in carica le priorità di opere pubbliche per il paese e per cosa siano stati chiesti finanziamenti al governo nazionale.

Area mercato del venerdì, richiesta operatori economici per gestione posti auto sosta temporanea. Segnalazione, una proposta dagli operatori economici di Viale F. Crispi: Nel giorno del mercato del venerdì mattina siano resi disponibili alcuni posti auto per la sosta breve, in particolare sul lato del palazzo comunale in corrispondenza della rotatoria. Questo andrebbe a favore del lavoro dei commercianti che attualmente vengono penalizzati dalla mancata possibilità di una breve sosta per le automobili. Va anche rilevato l’uso improprio dello spazio sopra indicato come area parcheggio disabili non segnalata, e dunque non regolamentata in modo chiaro. Se è utile e necessario uno stallo riservato ai disabili, allora questo deve essere evidenziato con apposita segnaletica, così da poter essere utilizzato da tutti gli aventi diritto, senza rischi di preferenze e trattamenti di favore.

Nuova destinazione d’uso per l’ex Ufficio Tecnico. Il trasloco degli uffici comunali nella sede recentemente riaperta dopo i lavori di restauro ha liberato, oltre ai locali di Palazzo Ballarò, anche quelli già utilizzati dall’Ufficio Tecnico presso San Francesco. Risponde a verità che l’Amministrazione ha progettato per i locali dell’ex Ufficio Tecnico un nuovo utilizzo, riconvertendo gli spazi in botteghe artigiane? Quali sono i costi e i tempi del progetto? È stata fatta una valutazione della domanda che permetta di valutare in anticipo se ci saranno artigiani interessati e disposti a sostenere gli eventuali costi per insediarsi nelle nuove botteghe artigiane? Infine si è considerato l’impatto di attività artigianali nell’area del centro storico, dal punto di vista ambientale, del rumore e quant’altro? Si attende risposta.

Crisi economica sull’imprenditoria di Mineo: quali sono i dati per il nostro comune? Quanti posti di lavoro si sono persi negli scorsi mesi, anche in aziende storiche e di eccellenza che da tanti anni operavano con successo nel loro settore? Prima ancora di cercare le soluzioni, chi amministra dovrebbe condividere le informazioni che ha per rendere chiara a tutti i cittadini la dimensione del problema e i dati sono in possesso degli uffici e dell’assessorato allo sviluppo economico ma finora nessuno ha pensato che fosse giusto comunicarli alla cittadinanza, lasciata all’oscuro di tutto fuorché delle operazioni di propaganda a vantaggio di alcune parti politiche.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...