Villaggio della Solidarietà – ultime nuove

Leone Venticinque per il Comitato Cittadino di Mineo “Calatino solidale per davvero”

2011.05.16 – Ieri sera, in una piazza non collocata a Mineo, ho incontrato una importante personalità del mondo politico locale. Mentre parlavamo della situazione al Villaggio della Solidarietà si è avvicinato un agricoltore suo conoscente che chiedeva un intervento concreto da parte delle istituzioni affinché lui e altri suoi simili potessero tornare a considerare pienamente di loro proprietà alcuni terreni posseduti sulla Piana, non lontani dal Villaggio, quotidiano oggetto di scorrerie e di abusi ai quali finora avevano deciso di non opporsi in prima persona. “Onorevole, l’esasperazione è sempre più alta, che dobbiamo fare? Non è lontana l’apertura della caccia e visto come vanno le cose si rischia che partano “scupettate” contro gli ospiti indesiderati. E’ davvero così, che la politica non intende occuparsene e lascia a altri, le prime vittime, il compito di fare da soli in un modo che non è nemmeno giusto?”
Nel frattempo, dal Villaggio arrivano notizie circa la estrema lentezza delle procedure per l’esame dei documenti, con un numero irrisorio di pratiche evase ogni giorno rispetto al numero totale degli ospiti. Inoltre è stata notata la presenza di serpenti nei reparti della mensa, con due ospiti che sono stati morsi, fortunatamente senza conseguenze gravi. Il vitto si mantiene assolutamente monotono: solo pasta, a pranzo e a cena, e anche in quantità ridotte. Quanto ai tentativi di suicidio, sembra siano saliti a quattro, ma del resto “sono cose che capitano”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...