Ragioni di sinistra per la chiusura di “Lampedusa 2”

La Paura nasce sempre dall’ignoranza? O può essere “pilotata”? Questo Ghetto evoca ricordi aberranti. Va Chiuso!

di Nello Blangiforti

2011.03.26 – L’intento di tranquillizzare la popolazione e rendere più leggero il peso dei disagi rischia di fallire miseramente. E’ sufficiente fare un giro per il paese, e perché no anche su facebook, per percepire gli umori della gente e capire da che parte pende la bilancia. Bisogna saper ascoltare. Si può capire la reale visione della gente respirando i discorsi lì dove nascono, dentro le case, in famiglia, dove i luoghi comuni e i pettegolezzi vengono metabolizzati e trasformati prima in opinioni e poi in prese di posizione. La macchina della propaganda ha maggiore effetto fra i più deboli: trasformare le chiachiere e le leggende metropolitane in ”notizie” e diffonderle in piccole dosi e nei momenti giusti può cambiare inesorabilmente il punto di vista della gente.
Ci si rende conto di questo ascoltando i bambini che irresponsabilmente vengono gravati da falsi problemi e sottoposti a inutili stress da chi invece dovrebbe tranquillizzarli.
Il passatempo degli ultimi giorni dei grandi e piccini è fare la conta di quanti tunisini sono passati dalla piazza e quanti di questi sono pericolosi; vince chi racconta la storia più fantasiosa.
Il compito istituzionale, alla luce di ciò che succede giornalmente, è alla deriva. Quali saranno i messaggi che verranno lanciati da qui ai prossimi giorni?
C’è qualcuno che ha il coraggio di dire “IO NON HO PAURA”, c’è qualcuno che ha il coraggio di non iniziare i discorsi con solito “IO NON SONO RAZZISTA PERO’…”, C’è qualcuno che ha il coraggio di trattare la cosa con normalità?
Domani ci sarà una grande manifestazione, cosa ci dovremmo aspettare? Forse una manifesta posizione razzista? Una continua mistificazione dei fatti? O meglio un accomodante e reiterata ambiguità?
Ho bisogno di sentirmi dire in faccia che cosa pensa il mio interlocutore piuttosto che capirlo dagli atteggiamenti o peggio dalle storie preoccupate dei loro bambini. Ho bisogno di capire chi è realmente il mio vicino di casa e lo voglio sapere senza la mediazione degli amministratori calatini.
Domani forse si manifesterà contro la scelta scellerata dei nostri governanti, per la sicurezza del “territorio” e chi più ne ha più ne metta, ma non penso che si spenderà una parola contro il pregiudizio e i luoghi comuni. Dall’alto ci è piombato in villaggio ghetto e la colpa che oggi è di Maroni domani mestamente sarà di “…quelli li, quelli abbronzati che parlano senza farsi capire e che camminano sgangheratamente per la strada, quelli… va…”
Questo Ghetto evoca ricordi aberranti. Va Chiuso! E lo sarà solo se ci lasciamo alle spalle le paure e i pregiudizi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...