«Settimo cerchio», in carcere per evasione dai domiciliari

2011.03.02 [fonte]

E’ tornato in carcere Giuseppe Villeggiante, 43 anni, di Caltagirone, coinvolto nell’operazione anti usura “Settimo cerchio” con cui, il 10 marzo 2010, i Cc di Palagonia, i militari della Gdf e gli agenti della Polstrada di Caltagirone – con il coordinamento della Procura – eseguirono 12 ordinanze di custodia cautelare in carcere emesse dal Gip Salvatore Acquilino e che dal 16 giugno si era visto concedere gli arresti in casa.

Villeggiante è tornato in carcere, con l’accusa di avere violato gli obblighi connessi ai domiciliari. A contestargli le violazioni in tre circostanze sono stati gli agenti del commissariato di polizia di Caltagirone, nel corso di una serie di controlli mirati – disposti dal dirigente Marcello Ariosto – finalizzati a verificare l’osservanza delle misure restrittive. Secondo quanto si rileva nella dettagliata informativa della polizia, che ha indotto la Procura a chiedere e ottenere dal Tribunale l’ordinanza di custodia in carcere, l’uomo sarebbe stato trovato fuori dall’abitazione dei genitori in cui aveva stabilito il proprio domicilio. Il difensore di Villeggiante, avv. Massimo Favara, pur dichiarando che subordinerà ogni iniziativa «a una puntuale verifica degli atti», si augura «che la situazione si chiarisca», ricordando che l’uomo nei mesi precedenti «ha sempre puntualmente rispettato gli obblighi».

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...