“La Svolta” sul Residence degli Aranci

Comunicato Stampa de “La Svolta”, 27 febbraio 2011
Residence degli Aranci.
In questi giorni di ansie e incertezze per la comunità menenina e calatina, si assiste a sterili prese di posizione dettate da segreterie politiche che, peraltro, variano al variare degli interessi personali o di partito. Il Movimento per le Autonomie, sulla scia delle dichiarazioni del Governatore Lombardo, è passato, infatti, dall’iniziale apertura nei confronti del Governo, ad un secco e sterile “NO”, fondato su preconcetti, mancata conoscenza della situazione specifica e demagogia spicciola. E’ evidente come si stia cercando di cavalcare la paura della popolazione menenina, creando allarmismi e tendenze xenofobe, fino ad oggi sconosciute alla nostra gente. Mineo, paese di emigranti, in passato ed ancora oggi, ha sempre saputo accogliere chiunque si trovasse in difficoltà e, se ce ne sarà la necessità, riuscirà anche questa volta ad accogliere chi sta scappando da fame e violenze.E’ chiaro però che si deve esser fermi nel chiedere allo Stato che lo sforzo per l’accoglienza dei migranti sia sostenuto dall’intera comunità nazionale ed internazionale e non solo dal nostro territorio, già povero e in profonda crisi economica: ed è questo che il Consiglio Comunale, nella seduta di lunedì ha chiesto al Ministro Maroni tramite il Sindaco. Tuttavia, laddove l’ulteriore aggravarsi dell’emergenza già in atto renda indispensabile l’utilizzo del “Residence degli Aranci” per ospitare un numero congruo e il più possibile limitato di migranti, non si potrà negar loro ospitalità e accoglienza! Con quale umanità infatti ci si potrebbe “incatenare” davanti ai cancelli di Cucinella, impedendo l’ingresso di PERSONE che hanno affrontato mille pericoli nella speranza di raggiungere l’Europa e di scappare da rivolte e bombardamenti? In una situazione di emergenza come quella che stiamo vivendo e che minaccia di aggravarsi ulteriormente, non ci si può trincerare dietro paure immotivate e irrazionali. Bisogna piuttosto chiedere con forza la garanzia della massima sicurezza per la popolazione menenina e per la sua fragile economia, il più ampio coinvolgimento degli Enti Locali, in primis il Comune, nella gestione dell’emergenza ed il rispetto dei diritti dei migranti, uomini donne e bambini da trattare con la massima umanità e solidarietà. Le ultime notizie fornite dal Ministro Maroni al Sindaco Castania parlano di circa 2.000 persone da ospitare per un periodo di 6 mesi. Informazioni che il sindaco Castania ha ricevuto dal Ministro Maroni nell’incontro svoltosi al Viminale martedì 22 febbraio.
Ci piacerebbe inoltre sapere che gli incontri del sindaco Castania in rappresentanza della città potessero essere all’insegna della massima trasparenza; avremmo gradito, infatti, che quest’ultimo avesse coinvolto anche un rappresentante dell’opposizione o almeno il Presidente del Consiglio comunale piuttosto che farsi accompagnare esclusivamente dal consigliere Mirata (capo gruppo nonché rappresentante della sua stessa maggioranza) .
Molte delle ipotesi apparse sulla stampa o diffuse nei giorni scorsi, soprattutto con riferimento al numero di migranti da trasferire, appaiono quindi esagerate e infondate. Ma ne sappiamo ancora troppo poco per poter parlare a ragion veduta e ancora meno per prendere una posizione definitiva: nell’incontro di domani che si svolgerà alla Prefettura di Catania tra i Sindaci del Calatino e il Ministro dell’Interno, saranno fornite ulteriori spiegazioni e, ci auguriamo ancora una volta che questi principi vadano rivendicati ed affermati con forza!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...