Lettera aperta al Presidente del Consiglio Comunale di Mineo

Lettera aperta al Presidente del Consiglio Comunale di Mineo
e per conoscenza ai Consiglieri Comunali, al Sindaco e al Segretario Comunale

Oggetto: sostituzione di Consiglieri Comunali

Spett.le Presidente del Consiglio Comunale di Mineo,
il Regolamento del Consiglio Comunale di Mineo all’Art. 8 par. 3 afferma che
« Il Consigliere che non intervenga senza giustificato motivo a cinque riunioni nell’anno solare oppure a tre sedute consecutive viene dichiarato decaduto previa contestazione scritta da parte del Presidente di propria iniziativa o su istanza di un Consigliere Comunale o di un elettore. »
Con la presente i sottoscritti firmatari, cittadini elettori residenti a Mineo, Le chiedono di procedere secondo quanto stabilito dal Regolamento per tutti i casi nei quali si siano ad oggi verificate le condizioni che il Regolamento prevede all’Art. 8, a salvaguardia del diritto di rappresentanza democratica degli elettori e nel rispetto del Consiglio Comunale, organo sovrano che esercita la propria funzione attraverso i momenti assembleari delle Sedute e nelle Commissioni, momenti che devono vedere la costante presenza e la partecipazione di quanti sono stati eletti alla carica di Consigliere Comunale.

In fede

Firme ________

Mineo, lì ________

Annunci

9 thoughts on “Lettera aperta al Presidente del Consiglio Comunale di Mineo

  1. Sottoscrivo a nome personale ed in qualità di presidente del Circolo MpA di Mineo.

    Credo che l’opposizione si sia assopita salvo ogni tanto uscire con qualche manifesto goliardico…

  2. Vorrei chiedere al Signor Perrotta:
    Va voi di MpA siete in minoranza, o neutri in consiglio comunale…
    (Cosa abbastanza frustrante credo)
    Ritenete sia meglio, andare avanti aggrappandosi a cavilli giuridici o fancendo realmente opposizione?

  3. La posizione dell’Mpa dovrebbe essere abbastanza chiara dopo la Festa dell’Autonomia e dopo che il Presidente del Consiglio l’ha espressamente dichiarata nella pubblica piazza, anche se forse il messaggio non è filtrato nell’elettorato.
    L’MpA non fa più parte della coalizione che amministra questa città!
    Per l’opposizione ci stiamo organizzando…

  4. Bene attendiamo notizie in merito ad azioni di opposizione, meglio se costruttive, e se possibile qualche Consiglio Comunale in più.
    Grazie
    Nello Blangiforti

  5. State lavorando per entrare in minoranza… ma questa lettera, qualora venga presa in considerazione dal consiglio comunale, chi crede che andrà a indebolire, se non la minoranza?
    E per quale motivo la minoranza dovrebbe darvi quest’occasione di partecipare, quando sottoscrivete una lettera pubblica che mette quest’ultima in difficoltà?
    Il mio è solo un discorso logico,deduzione…

  6. ma xkè esiste una opposizione a mineo??? appena 2 consigleri comunali sn uscita dalla maggioranza (vedi mpa).. c’è stato subito un passaggio inverso… nn farnetichiamo e parliamoci chiari.. qst paese è ormai vittima di processi despotici! Basta.. è un vero teatrino il nostro comune… il MPA ha preso una posizione uscendo dalla maggioranza! ma i cavalli d troia della svolta sn subito venuti fuori! cmq a piangerne le conseguenze nn sn altro ke i giovani, le imprese e tutti i cittadini.. cara amministrazione attivati!

  7. Sarebbe bene capire chi ha proposto la lettera aperta e chi l’ha firmata perchè altrimenti è solo una provocazione poco informata.
    L’assenza al consiglio non significa disinteresse.
    I consiglieri de La Svolta sono presenti soprattutto nelle fasi preparatorie del Consiglio dove ci vuole più impegno ed energia.
    Grazie a tutti.

  8. Vorrei richiamare ancora una volta l’attenzione sul persistere del caso evidenziato già dallo scorso febbraio con la presente “lettera aperta”. Da allora si sono accumulate altre assenze consecutive nei banchi dell’opposizione agli ultimi Consigli Comunali del 5 e 12 settembre.
    Noto altresì che, se appare comprensibile che da parte della maggioranza non si abbia nessun interesse a sostiture degli “oppositori fantasma” con altri in carne e ossa e diritto di rappresentare in aula i propri elettori, meno comprensibile ai miei occhi è il fatto che nella stessa opposizione nessun consigliere abbia percepito l’utilità di un rafforzamento numerico reale del proprio gruppo, rafforzamento derivante dalla sostituzione degli assenteisti.
    Sarà forse un’altro caso in cui vale il noto detto “meno siamo, meglio stiamo”?

  9. Penso che un consigliere eletto debba svolgere le proprie funzioni con coerenza e dedizione non tradendo le aspettative di chi ha posto fiducia. Più che logiche di parte o astuzie politiche il discorso è più semplice di quanto si possa credere. Se un consigliere è impossibilitato nello svolgere le proprie mansioni la strada maestra è solo una: DIMISSIONI!
    Per la prossima tornata elettorale, propporrei un bel documento etico e morale da far sottoscrivere a tutti i candidati consiglieri e non.
    Infine, la missiva sopracitata, trova il mio pieno appoggio e attenzione. Tra l’altro, gli articoli del nostro statuto comunale dovrebbero essere salvaguardati e rispettati dagli organi competenti. In primis, dal nostro presidente del consiglio.
    Riguardo il discorso di Perrotta, si aspetta da tempo il CONCRETIZZARSI di una presa di posizione “dell’unito” m.p.a.. A parole siamo tutti bravi, peccato che per essere credibili i “fatti” sono quelli che contano!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...