Cattiva amministrazione – l’Ecomuseo del Mediterraneo

Siracusa, mai realizzata la via del sale dalla provincia. Costo 1.050.000 euro

di Fabio Morreale, Presidente di “Natura Sicula”
3_rid
2011.01.12 – La “Via del Sale” non è mai stata realizzata dalla Provincia regionale di Siracusa. Un progetto di riqualificazione ambientale chiamato PIT 9 “Ecomuseo del Mediterraneo” ne prevedeva la realizzazione nella Riserva Naturale Orientata Fiume Ciane-Saline di Siracusa, gestita dalla Provincia. Volendo usare le stesse parole pronunciate nel 2005 dall’allora direttore della riserva, il progetto prevedeva “l’acquisizione delle saline e dei fabbricati, la loro ristrutturazione, la realizzazione di percorsi naturalistici e la costituzione di punti di osservazione dell’avifauna. In particolare i fabbricati ospiteranno un centro direzionale con un grande salone per attività didattiche, formative ed informative delle tematiche attinenti la riserva e di tutto il territorio provinciale”. E ancora: “ Uno degli obiettivi principali è quello di prolungare la sosta dei turisti nel territorio di Siracusa”. Che belle parole, quasi quasi si è indotti a immaginare quanti buoni intenti abbiano ispirato il progetto! Pensate che in una parte delle saline l’amministrazione provinciale voleva ritornare a coltivare il sale e ciò non solo a scopo didattico ma anche perché il sale potesse utilizzarsi nelle zone montane quando gela il manto stradale o nevica.

Sapete invece quali sono state le cose fatte? Acquistare le saline e ristrutturare parzialmente i fabbricati. E nient’altro. Niente servizi igienici, niente infissi, niente arredi, niente Centro direzionale, niente altri percorsi naturalistici, niente ristrutturazione delle vasche salina, niente Centro visite, niente flussi turisti, niente laboratorio didattico, niente coltivazione del sale. Niente, niente, niente. Anzi, immediatamente dopo la ristrutturazione dei fabbricati, costata 270 mila euro, è avvenuta la consegna ai vandali, all’erosione del mare, all’incuria. L’importo complessivo del progetto è stato di 1.050.000 euro (in pratica 2 miliardi di lire), di cui 50 mila erogati dalla Provincia e il resto dall’Unione Europea. Se andrete a vedere i fabbricati, a due anni dalla sospensione dei lavori, non crederete ai vostri occhi: fondamenta minate dalle onde del mare, pareti crepate e umide, intonaci sgretolati, marmi divelti, infissi e sanitari assenti, muri vandalizzati, travi del tetto occupate dai colombi, pavimenti pieni di escrementi. Insomma la Via del Sale è una “Sola”, per dirla in romanesco.
Visto il risultato, anche il più zelante arriva a pensare che altri erano gli interessi che hanno mosso quell’azione. Forse solo la speranza che, nel maneggiare le risorse, una parte prendesse altre strade. In questa storia ci sono tutti gli elementi per auspicare una indagine della procura. E infatti la magistratura sta indagando sullo scontro tra la ditta appaltatrice e la Direzione dei lavori. In ogni caso, è una ulteriore dimostrazione, già ampiamente orivata, dell’inadeguatezza della Provincia di Siracusa a gestire riserve naturali.

1

Saline SR, scritte vandaliche

2

Saline SR (foto Fabio Morreale)

3

Saline SR, assenza di infissi

4

Saline SR, escrementi

5

Saline SR, fondamenta minate dal mare

6

Saline SR, marmi staccati


Annunci

One thought on “Cattiva amministrazione – l’Ecomuseo del Mediterraneo

  1. sono amareggiato per cuanto ho potuto leggere, dico soltanto sè io potessi gestire una salina come quella indicata, inporterei meno sale marino da fuori italia contribuendo ad una rivalutazione del sito mi trovo alla zona ind. di catania ed inporto e raffino circa 7 mila tonnellata di sale marino.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...