Doc, Docg, Dop, Igt e Igp: sigle nuove e vecchie nel settore alimentare

In principio erano Doc e Igt, certificazioni di origine riconosciuti a livello nazionale. Ogni paese in Europa dal dopoguerra a oggi ha creato sigle e criteri diversi per scopi simili; l’appuntamento dell’Unione Europea ha reso opportuna e necessaria una armonizzazione anche in questo settore. Così dal 2009 due nuove sigle, Dop e Igp, hanno sostituito le tre precedenti Doc, Docg e Igt.
Per chi produce – ma anche per chi acquista e consuma – le novità non si limitano alle sigle suddette, perché la certificazione si basa sul rispetto di una serie di regole (i “disciplinari di produzione”) che determina la migliore corrispondenza tra il nome di un prodotto tipico e le sue caratteristiche reali, tanto per il vero luogo di produzione quanto per il metodo usato.

Per saperne di più, in particolare riguardo al settore vinicolo, si veda il seguente articolo: Mirko D’Isidoro, Dal 1 Agosto 2009 I marchi Doc, Docg ed Igt sono andati in pensione, “Il Manicaretto”, 21 agosto 2009.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...