Il ‘posto alla Regione’ ai familiari delle vittime

[fonte]

2010.12.26 – “Verrà predisposta una norma, affinché, nei casi in cui si registri la necessità e si riscontrino le condizioni, la pubblica amministrazione assuma un congiunto per ciascuna della famiglie colpite da lutto nell’alluvione del 2009″. Lo ha promesso Raffaele Lombardo alle popolazioni colpite dall’alluvione nel messinese del 1 ottobre 2009. Il governatore, in visita a Giampilieri e Sanfratello nel giorno di Natale insieme al direttore generale della Protezione civile regionale Pietro Lo Monaco e agli assessori regionali Mario Centorrino e Daniele Tranchida, ha incontrato la cittadinanza nella scuola statale della frazione di Messina.
L’intervento, ha assicurato Lombardo, sarà sottoposto all’esame dell’Assemblea regionale siciliana, già in sede di legge finanziaria: “su questa proposta sono sicuro di potere contare sulla sensibilità dell’intero parlamento. Con questo incontro – ha detto Lombardo – abbiamo voluto testimoniare la vicinanza di tutti i siciliani alle popolazioni colpite da quel drammatico evento e sottolineare la continua attenzione del governo regionale verso questi territori. Non intendo fare odiosi confronti con altre zone d’Italia – ha proseguito Lombardo – ma certamente la regione ha affrontato le ’sue’ emergenze, dall’alluvione del 2009 alle frane che hanno colpito il territorio con Sanfratello in testa, mettendo mano al proprio portafoglio. È stato fatto tutto il possibile e anche di più. Questo impegno sarà ulteriormente rilanciato dall’attenzione che tutti i dipartimenti dell’amministrazione regionale, ognuno per quanto di propria competenza, faranno convergere sui territori colpiti”.
Nel corso dell’incontro di Giampilieri si è verificato anche lo stato degli interventi di messa in sicurezza. Per Pietro Lo Monaco, capo della protezione civile siciliana, “quasi il 70% dei lavori è stato appaltato. Si tratta di interventi complessi, servono studi preliminari approfonditi. Ma i lavori saranno avviati tutti entro il mese di marzo”. Lo Monaco ha anche affrontato il tema della risorse economiche disponibili: “Aspettiamo un segnale forte dallo Stato -ha detto Lo Monaco – affinchè arrivino ulteriori fondi nazionali. In più, attendiamo il via libera da Roma per poter utilizzare i finanziamenti reperiti dalla giunta regionale all’interno dei fondi Fas e delle somme liberate dalla riprogrammazione dei fondi Por” .
Centorrino, responsabile dell’Istruzione e della Formazione, ha ricordato “lo spirito di Giampilieri”, “Sin dai primi momenti le popolazioni dei centri colpiti da quella tragedia hanno reagito mostrando l’immediata voglia di ricominciare. Anche l’assessorato all’Istruzione ha assecondato questa voglia di rinascita, promuovendo alcune iniziative, a partire dai progetti finanziati alle scuole del territorio”. Anche Daniele Tranchida, assessore regionale al Turismo, ha ricordato le iniziative messe in campo dall’amministrazione regionale. “Abbiamo devoluto alle zone colpite dall’ alluvione – ha spiegato – circa 100mila euro derivanti da incassi di manifestazioni sportive organizzate dall’assessorato. Certo, si tratta di una goccia in un oceano di necessita’. Ma grazie a quei fondi e’ stato possibile acquistare attrezzature per il presidio sanitario che sara’ aperto a Giampilieri, avviare alcuni progetti per le scuole,sostenere la costruzione di un parco giochi e la riapertura di biblioteche pubbliche”. Il presidente Lombardo ha proseguito per Sanfratello, dove nella sala consiliare del Comune ha incontrato una rappresentanza della popolazione locale.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...