Da “Forza del Sud” molte critiche alla finanziaria regionale

Forza del Sud, “La Finanziaria consegna le chiavi a Lombardo”

Questa finanziaria presenta delle criticità che inducono a credere che sia stata proposta per non essere approvata entro il dicembre 2010, ne siamo convinti, ma per consentire al presidente Lombardo di amministrare in solitudine utilizzando in dodicesimi i capitoli di Bilancio della Finanziaria. Per questo motivo sentiamo di definirla come la finanziaria della quattro I: ipocrita, illegale, illegittima e indecente“.
A sostenerlo il capogruppo di Forza del Sud all’Ars, Cateno De Luca, che durante un incontro con i giornalisti a palazzo dei Normanni, insieme al sindaco di San Giuseppe Jato, Giuseppe Siviglia, ha presentato tre documenti che rivelerebbero un “gioco mistificatorio” nello scaricare all’Assemblea la responsabilità della mancata approvazione dei documenti finanziari.
“Siamo contrari a qualunque finestra legislativa che distragga l’aula dal garantire l’approvazione della finanziaria – ha detto il capogruppo del partito fondato da Gianfranco Miccichè – una finanziaria che giudichiamo illegale perchè mette in ginocchio i comuni e che va ritirata perchè non prevede norme di sviluppo.
A partire dall’articolo 46 della finanziaria per la Costituzione di un fondo per gli investimenti, con una copertura virtuale di 350 milioni di euro”. Secondo De Luca, inoltre, non è stato previsto nessun intervento strutturale per bloccare l’aumento delle spese correnti, con una tendenza all’incremento di circa 1 miliardo e mezzo di euro annui. Altra criticità riguarda i costi della politica di una finanziaria “che sbandiera il taglio dei costi e la razionalizzazione”, mentre con il comma 5 dell’articolo 22 prevede un aumento per le indennità degli Assessori tecnici, con un costo di circa 3 milioni di euro.
“E’ una finanziaria che continua a nascondere la reale situazione debitoria delle società, enti ed aziende regionali che hanno accumulato un indebitamento di oltre 5 miliardi di euro, violando l’articolo 2 della legge regionale 10/1999 e dell’articolo 14 dell’ultima finanziaria regionale.
Continuando di questo passo metterà in ginocchio i bilanci degli enti locali mentre rimane una priorità una ricognizione definitiva delle partecipate perchè non si possono accettare delle norme finanziarie che intervengono sulle spese, ma non sul cancro della regione, che è il sistema pubblico allargato“.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...