(Mineo) Comunicato ai cittadini del Consigliere Favara (“La Svolta”)

2010.11.23 – Dopo un breve periodo di  riflessione causato anche dalle contigenze politiche del momento – uscita dal governo locale dell’Mpa e contestuale “acquisto” del Consigliere Mandrà -, il gruppo consiliare “la Svolta” rimboccatosi le maniche è tornato al lavoro.
Premesso che in questi mesi è sempre stata alta l’attenzione sulle problematiche cittadine e sull’operato dell’Amministrazione, nei prossimi mesi sarà nostra attenzione puntare il dito su delle tematiche imprescindibili per il buon governo della città e contrastare quei fenomeni di sperequazione sociale, malgoverno e clientelismo ai quali tristemente l’Amministrazione menenina ci ha abituati.
In questi giorni è stato affisso un manifesto a nostra firma nel quale pubblicamente denunziamo la situazione scandalosa in cui versa l’organizzazione del Natale nei Vicoli di Mineo. Durante il regolare svolgimento della nostra attività di controllo e grazie alle segnalazioni dei cittadini ci siamo imbattuti in un fantomatico “Bando pubblico” per la selezione di un direttore artistico dagli “incredibili poteri”. Peccato che prima ancora di poter capire di cosa si trattasse (vedi le lungaggini burocratiche e le oggettive difficoltà di accesso agli atti) lo pseudo bando era già chiuso (pubblicato solo sei giorni compreso fine settimana). Non arrendendoci, io personalmente partecipo ad una riunione in cui il Sindaco in persona presenta ai presepisti il “Magnifico Direttore” panacea di tutti i mali, soluzione ai crescenti malcontenti dei presepisti e degli ormai stufi visitatori. Aggiungendo che questa nuova invenzione del direttore va ad inquadrarsi in una più ampia operazione di privatizzazione del Natale nei Vicoli diventato ormai un peso insostenibile per le casse vuote del comune e per gli impegnati assessori. Diciamo che i presepisti non hanno proprio digerito questa presentazione, identificandola più come una imposizione che un’opportunità. Infatti qualcuno ha aggiunto che sarebbe stato forse meglio mettere queste somme a disposizione dei presepisti che con i premi non riescono a coprire nemmeno i costi. Morale della favola è che la riuscita del Natale nei Vicoli dipenderà da un solo soggetto mentre per gli anni a venire verrà condannato ad un inesorabile declino in quanto non più sovvenzionato dal comune ma lasciato in mano dei soliti amici degli amici. Quasi in un delirio di onnipotenza dove: “io l’ho fatto e io lo distruggo”. Sarebbe più razionale chiedersi come si sono prosciugate le casse comunali che non riescono più a sostenere i costi dell’unica vera opportunità economico-turistica del nostro paese che crea un indotto di notevole interesse per tutta la città. Forse si è speso un pò troppo per acquistare nuovi consiglieri e mantenerne di vecchi? O forse si sta spendendo troppo per incarichi legali e contenziosi frutto di una cattiva gestione della cosa pubblica? O forse si spende troppo per la spesa sociale che aiuta a mantenere alti standard di consensi elettorali ma scarsa perequazione sociale? Fatto sta che le tasse aumentano a dismisura (vedi tarsu e acqua) a fronte di diminuzioni della qualità dei servizi elargiti. Certo che la latitanza del nostro Primo Cittadino non aiuta di certo a migliorare le cose ma anzi… Nel frattempo si svende il nostro territorio (vedi caso Contrada Saie) e il paese è invaso dalla sporcizia sotto gli occhi felici dei nostri amministratori. Tant’è che invece di lottare insieme ai sindaci del calatino contro Kalat-Ambiente, risultano essere, insieme agli unici altri due comuni del calatino governati dal centro sinistra (Caltagirone e Militello), i primi firmatari del bilancio di Kalat. Ma bravi, complimenti…..Come mai questo non lo dite?
Purtoppo questa è l’amara realtà, ma non perdiamoci d’animo. Il nostro paese può ancora rialzarsi e siamo certi che col buon senso e con l’aiuto di tutti i cittadini ce la potremo fare.

P.S. Se qualche gufo accusa l’opposizione di sterile critica mente sapendo di mentire o ha “il carbone bagnato”, in quanto sa bene che l’opposizione è stata sempre aperta alla collaborazione attiva per il bene del paese e lo dimostrano le innummerevoli votazioni all’unanimità su delibere consiliari a tutela dei cittadini; peccato che ogni nostra proposta o consiglio è stato sempre cestinato e che sono stati sempre eretti muri insormontabili su ogni nostro interessamento alla gestione condivisa della cosa pubblica.

Il Capogruppo dell’opposizione Dott. Favara Riccardo
dott.favara@hotmail.it

Annunci

4 thoughts on “(Mineo) Comunicato ai cittadini del Consigliere Favara (“La Svolta”)

  1. tutto giusto tutto bello. se mi è consentito un piccolo appunto, ma quando mai il sinonimo di buon governo appartenga a tutti i comuni in cui governa il centro destra ? non mi sembra proprio che tutti i comuni governati dal centro destra brillano per efficienza e quant’altro . mi sa che viviamo in mondi paralleli.
    scusate .

  2. Il buon governo non ha colore politico, il mondo è unico non ha paralleli, caso mai i cervelli sono dissociati.
    Giusto dire tutto bello tutto giusto, non appropriato cercare il neo per non condividere tutto il discorso.
    Il Menenino (per la par condicio non mi firmo)

  3. Si Pino,
    sono d’accordo con te sono rari i casi di amministrazioni di destra che “BUON GOVERNANO”, sono, aimè, altrettanto rari i casi di governi del PD che “BUON GOVERNANO”. A Mineo l’Amministrazione che ha una connotazione di centro sinistra-destra sta facendo ovviamente peggio. Il risultato è presto fatto. L’opposizione di cui faccio parte viene in questo modo ostacolata sia da destra che da sinistra. Io che sono orgogliosamente di PRC cerco di dare un servizio alleandomi con “Persone” e non con partiti. Ci stiamo provando, forse sbagliando qualcosa, avvolte perdendo alcuni pezzi per strada (vedi il Consigliere Mandrà), con la sola idea che quì il futuro deve essere l’obbiettivo prioritario e non una sola speranza e che una buona amministrazione non può governare solo amministrando e piangendosi addosso le sventure ma facendosi carico delle esigenze della gente. La sola strada che Mineo ha per il proprio futuro passa solo e soltanto attraverso l’arte nobile del saper lavorare la terra. E’ possibile dare spazio agli Agricoltori o no? E’ così difficile progettare in funzione della terra? Ci dobbiamo ancora illudere che Mineo è il centro del mondo? Possiamo scendere dalle nuvole? Se sono in errore il gruppo che rappresento deve essere bocciato alle prossime elezioni! Se ho ragione chiunque può farsi carico di queste idee.
    Nello Blangiforti

  4. Che bello vedere e leggere i commenti dei miei concittadini che Bla Bla bla e intanto: “MINEO LENTAMENTE MUORE”. Perchè in questo paese se lavori: Ggrrrr nooo, se non lavori: Kissù e vilì. Qui sappiamo solo criticare, vivere d’invidia e non fare nulla e dico nulla per portarci avanti in ogni settore. Potrei farvi 100 esempi ma non c’e bisogno vivete come me PURTROPPO in questo piccolo centro e tantissime cose le sapete e le vivete quotidianamente come me.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...