Il mercato internazionale del vino scopre il fenomeno Sicilia

[fonte]

di Luca Russo

Dagli Stati Uniti al Giappone, dal Canada alla Cina, gli importatori di vino di tutto il mondo cercano la Sicilia. E’ questo il bilancio di Winett, evento che con la formula “vendiamo compratori ai venditori” ha per tre giorni reso Venezia capitale mondiale del vino. A rappresentare la regione sono state ben 21 aziende di grandi, piccole e medie dimensioni, grazie anche al supporto dell’Istituto Regionale della Vite e del Vino. “Abbiamo partecipato a Winett perché presenta una formula mirata, che aiuta concretamente le aziende a trovare opportunità nel mercato internazionale. – Afferma il Direttore Dario Cartabellotta. – Ciò che più è piaciuto è stata la presentazione del “sistema Sicilia”. Le aziende hanno apprezzato la possibilità di presentare assieme un territorio che offre davvero una grande varietà di climi e suoli, tanto da rappresentare i cinque continenti in una sola regione”.
Le aziende hanno dimostrato di saper fare squadra per proporre in modo unitario l’enologia regionale. L’interesse degli importatori stranieri non ha deluso le aspettative, confermando che la Sicilia presenta ottime prospettive di crescita internazionale. Nel 2009, la Sicilia ha registrato buone performance, con un aumento di export sia in quantità (461.524 hl contro i 337.558 hl del 2009) che in valore ( 84,9 milioni di euro contro i 81,9 mln di € del 2008). Winett non solo crea opportunità di business ma anche occasioni per conoscere meglio la mentalità dei singoli mIl mercato internazionale del vino scopre il fenomeno Sicilia     Il mercato internazionale del vino scopre il fenomeno Siciliaercati, cosa chiedono e cosa offrono. Per questo motivo l’Istituto Regionale della Vite e del Vino sta mettendo a punto – per portare l’ottica globale nel locale – un nuovo progetto che porterà nel 2011 Winett a Palermo.
“Un progetto ambizioso Winett Sicilia, che inaugurerà un nuovo percorso della manifestazione – afferma l’ideatore e organizzatore Marco Giol – dando così l’opportunità anche alle singole regioni, consorzi o associazioni di imprese, di beneficiare in modo esclusivo del format vincente. La prerogativa di Winett è, infatti, ottimizzare tempo, investimento e risultati in termini commerciali ma anche di analisi di mercato, sia per le aziende che per i buyers. Questo è reso possibile – continua Marco Giol – grazie ad incontri B2B che si sviluppano nell’arco di una sola giornata con appuntamenti di 25 minuti ciascuno e con focus dedicati, giorno per giorno, ad aree geografiche diverse.”
“L’idea è portare a inizio anno i buyers internazionali da Venezia a Palermo, unendo così idealmente le due capitali del Mediterraneo. – Conclude Dario Cartabellotta. – In Sicilia la manifestazione non si limiterà al momento di incontro tra aziende vinicole e importatori ma darà anche a questi ultimi la possibilità di conoscere il territorio per promuovere “l’imbottigliamento” del territorio. L’Istituto Regionale della Vite e del Vino è impegnato in Ricerca e innovazione, certificazione dei vini di origine e nel marketing e nella comunicazione “.
L’export 2009 dei vini siciliani: Questo nel 2009 ha registrato una buona crescita. I primi mercati importatori per volume che per valore sono stati Regno Unito (100.000 hl), Germania (64.029 hl), Stati Uniti e Svizzera, seguono a distanza Canada, Giappone, Paesi Bassi e Svezia. Interessante è anche la crescita della Russia, che si dimostra il paese dove il vino siciliano viene acquistato a prezzo maggiore (5,44 €/litro), e il boom della Cina, che ha più che quintuplicato gli ettolitri di vino confezionato siciliano.
Sempre nel 2009 l’ incidenza del confezionato sull’export vinicolo siciliano complessivo è stato di quasi il 74% sulla quantità totale ed una quota di quasi l’89% sul valore totale, a dimostrazione della crescita di immagine del prodotto. Durante i tre giorni di Winett non si sono fatti solo affari ma si sono delineate anche le tendenze del vino italiano nel mondo. Dai pareri dei buyers emerge un crescente interesse ai vini autoctoni espressione di un territorio specifico. Importare vini nuovi significa anche raccontare, attraverso l’enologia, particolarità storiche, culturali e linguistiche e proprio in questo senso ha dato i suoi frutti la strategia di promozione del territorio portata avanti dall’Istituto Vite e Vino della regione Sicilia.

Elenco dei Buyers Winett Export Europa in programma il 2 novembre 2010.
A/S Anthon Thorup & Son Aarhus C Danimarca, Alliance Vintegra Mosca Russia
Antipodes Premium Wines Stoccolma Svezia, Arisz et al. Amsterdam Paesi Bassi, Bat & Bottle Oakham Regno Unito, Dom Wina Sp. z.o.o. Cracovia Polonia, Sonae Distribuicao – Tivoli Hotels Lisbona Portogallo, Vinoselección S.A. Madrid Spagna, Vinus Weinhandel Krailling Germania, Vyno Klubas Vilnius Lituania.

Elenco dei Buyers Winett Export USA e International in programma il 3 novembre 2010.
213W Wine Imports Bergen Norvegia, Admiralty Beverage Company Yeon Oregon – USA
Elemental Importers Seattle Washington – USA, Enoteca Bacco Vancouver B.C. Canada – British Columbia, FineWinesnMore Mumbai India – Mauritius, Fleischer International Trading, Inc. Houston Texas – USA, Hacarem – Spirits LTD. Hevel Modi’in Israele, Stile Enterprises Ltd. Vancouver B.C. Canada – British Columbia, Trembath & Taylor South Melbourne Australia, Vital Gourmet San Paolo Brasile.
Elenco dei Buyers che hanno chiesto di aderire all’edizione Winett Export Asia in programma il 4 novembre 2010.
Anrise-IMC Limited Hong Kong HK – Cina, Dxcelpartners Distribution Company Shanghai Shanghai – Cina, G Four Int Bangkok Tailandia, Cambogia, Laos, ICL International Connoisseurs Ltd. Hong Kong HK – Cina, Italasia Trading Co., Ltd. Bangkok Tailandia
Macks Cellar Sdn. Bhd. Kuala Lumpur Malesia, Mohan Brothers Pvt. Ltd. Nuova Delhi India, Narafood Seoul Corea, O’let Tokyo Giappone, Premium Wine Exchange, Inc. Makati City Filippine, Happyland Mosca Russia, Millie’s Enterprise Singapore Singapore-
Elenco dei Produttori della Convention WINETT EXPORT EUROPA 2 novembre 2010.
Az. Agr. Quignones, Il Gattopardo, Viticultori Associati Canicattì, Cantine Colomba Bianca, Icone Italian Wine, Il Cantante
Elenco dei Produttori della Convention WINETT EXPORT USA- 3 novembre 2010.
CANTINE PAOLINI
Fazio Casa vinicola in Erice, Feudo Montoni, Fondo Antico Soc. Agr., Cantine Nicosia,
Tenute di Fessina, Conte Alambicco di Sicilia
Elenco dei Produttori della Convention WINETT EXPORT ASIA 4 novembre 2010.
Cantina Patria, Cottanera, Planeta, Baglio del Cristo di Campobello, Settesoli, Masseria del Feudo, Valle dell’Acate

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...