Ancora in sospeso la sfiducia al sindaco di Palagonia

[“La Sicilia”, sabato 30 ottobre 2010, p. 52]

Il sindaco resta ancora in sella Palagonia. Il presidente lascia e il Consiglio non si pronuncia sulla sfiducia

Rimane in “sella” (almeno per le prossime ore) il sindaco di Palagonia, Francesco Calanducci. Non lo ha deciso il Consiglio comunale che ieri mattina, nel corso di una seduta, avrebbe dovuto pronunciarsi sulla mozione di sfiducia. «Sopraggiunti motivi familiari – hanno costretto Mario Campisi (Mpa), ieri mattina, a dimettersi dalla carica di presidente e di consigliere, determinando l’immediata paralisi dei lavori del civico consesso. L’assise, che tornerà a riunirsi alle 11 di oggi, in sessione straordinaria e urgente, dovrà ricostituire il “plenum” dell’organo con la surroga del primo dei non eletti, Salvatore Astuti. Prima dell’esame della mozione, l’ordine del giorno prevede l’elezione del presidente, in un “clima” politico che potrebbe riservare altre incognite. Alla convocazione in sala consiliare non hanno risposto, oltre al presidente dimissionario, quattro consiglieri che avrebbero dovuto sostenere le posizioni del primo cittadino: Salvatore Astuti, Gaetano Sipala, Giuseppe Milluzzo e Mario D’Aviri. Anche il sindaco ha deciso di non partecipare all’assemblea, confermando le recenti indiscrezioni sulle sue assenze ricorrenti dal Palazzo municipale. Secondo Carmelo Liggieri, gli ultimi avvenimenti istituzionali «e queste dimissioni costituiscono messaggi inquietanti» all’intera comunità palagonese. Non ha dubbi nemmeno Giovanni Campisi, che parla di «strategia politica per allungare le sofferenze dei cittadini». L’assistenza tecnica in sala consiliare è stata assicurata dal segretario generale, dott.ssa Teresa Iocolano, che ha puntato l’indice sull’attuale condizione («strutturalmente deficitaria») dell’organo consiliare, in attesa del subentro del ventesimo consigliere. La procedura potrebbe allungarsi, tuttavia, in caso di mancato insediamento del primo dei non eletti e di omessa rinuncia (espressa) dell’avente diritto al subentro. Qualcuno parla già di un Ente in “ostaggio” della politica, ma in gioco c’è soltanto il futuro della città. Intanto, i consiglieri comunali Francesco Fazzino e Raffaele Malgioglio sono stati sospesi dal Mpa e saranno espulsi se non ritireranno la firma sulla mozione di sfiducia presentata contro il sindaco. Lo ha reso noto il sen. Enzo Oliva, coordinatore regionale del Mpa in Sicilia.

LUCIO GAMBERA

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...