Le Autorità politiche e religiose di Mineo nel secondo anniversario dell’incidente del depuratore

Giuseppe Centamori.

Da “La Sicilia” del 12/06/2010

Per il perenne rispetto si è svolta ieri sera il “giorno della memoria” per ricordare le 6 vittime del depuratore comunale: i 4 dipendenti comunali, Giuseppe Palermo, Salvatore Pulici, Giovanni Sofia e Giuseppe Zaccaria e i 2 dipendenti della ditta Carfì, Salvatore Smecca e Salvatore Tumino.
Nell’aula dedicata ai fratelli Pietro, Sebastiano e Agrippino Ialuna al centro interculturale Giovanni Paolo II vi è stato un momento intimo per ricordare ciò che tristemente ha segnato la comunità menenina.
Brevi interventi. Tutti assai densi di commozione e dolore. «Lo avevamo detto nell’immediato – ricorda il sindaco Giuseppe Castania – che tutto sarebbe cambiato. Lo affermo ora che così è stato, così come sono cambiate le nostre vite. Ci sono ferite che il tempo guarisce ma oggi quel tempo sembra assai lontano da noi. Però siamo chiamati a reagire».

Tra i colleghi ha preso la parola brevemente uno di loro provando far capire come si vive tra gli uffici nell’ex convento dei Padri cappuccini, oggi sede dell’ufficio tecnico.«A volte – dice – sembra di rivederli. Ci inganniamo quasi con un senso di piacevolezza osservando la postura di una figura di uomo in controluce che ci ricorda uno di loro. Ci inganniamo ascoltando la voce dal tono quasi uguale che proviene dal corridoio. Ogni volta si ripete lo stesso sussulto al cuore: sono tornati i carusi». Dalle parole udite non si scorge nessuna rassegnazione dopo la loro dipartita e così si sentono frasi che cercano conforto nella fede: «restiamo uniti ai nostri amici nel vincolo della fede e nel dialogo della preghiera». Concetti rafforzato dall’intervento di padre Niné Valdini. «Ogni giorno siamo chiamati a commentare tragedie – sottolinea – e il ricordo delle persone significa continuare la relazione profonda che unisce chi oggi è tra noi e tra chi non c’è più. E questo ricordo lo offriamo alla misericordia di Dio». A Sant’Agrippina ieri si è celebrata una Messa per le vittime.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...