Forestali: annullato il blocco stradale previsto per martedì

Scongiurato (per ora) il blocco, annunciato per martedì, delle strade statali Ct-Gela, Ct-Rg e Ct-Adrano

«Aspettiamo l’esito dell’incontro di domani. Un grazie alla Questura e alla Prefettura per l’importante opera di mediazione»

Niente blocchi stradali da parte degli operai forestali, almeno per ora. La convocazione di un incontro in Prefettura con i «vertici» dell’assessorato regionale all’Agricoltura, dell’Ispettorato ripartimentale delle foreste di Catania e dell’Azienda forestale etnea – domani 31 maggio, alle 9,30, a Catania – per esaminare le problematiche dei lavoratori forestali, ha indotto il Movimento braccianti e forestali a sospendere la protesta.
«Restiamo in attesa dell’esito della riunione – spiega il segretario del movimento, Maurizio Grosso, che parteciperà all’incontro con una delegazione – Ringraziamo la Prefettura e la Questura di Catania per l’importante opera di mediazione svolta in questi giorni».
Non ci saranno, quindi, i blocchi che erano stato annunciati, per martedì 1 giugno, sulla strada statale n. 417 Catania – Gela all’altezza del bivio per Caltagirone, sulla 514 Catania – Ragusa a livello della stazione di Vizzini e sulla Catania – Adrano al bivio per quest’ultimo centro.
Gli appartenenti al movimento si erano detti «pronti ai blocchi stradali se, a breve, non ci saranno gli attesi avviamenti di lavoratori, in particolare dei braccianti settantottisti, per i quali richiediamo, come da Finanziaria, il contratto per novanta giorni».
Da qui una serie di interrogativi ancora senza risposta: «Perché ancora non vengono avviati i cantieri per i braccianti settantottisti? Perché i lavoratori antincendio vengono avviati con contratti di soli quindici giorni? Perché i centunisti avviati due mesi fa, ora, soltanto dopo cinquantuno giorni, vengono licenziati e non si sa ancora quando verranno assunti? Perché ancora non vengono pagati gli stipendi di febbraio, marzo e aprile agli operai a tempo indeterminato? Perché non vengono immediatamente liquidate le somme del venticinque per cento degli arretrati, già traslati rispetto all’anno scorso».
Intanto il movimento segnala di avere «incassato» alcune importanti adesioni, «come quelle di Matteo Pulichino (ex Uila), che condivide il nostro impegno quotidiano e le nostre prospettive strategiche. Anche da San Michele di Ganzaria – si sottolinea inoltre in una nota – erano già arrivate adesioni alla manifestazioni e alle ragioni del movimento da Michele Seminara, così come – da Grammichele – avevano fatto sentire la propria voce inequivocabile Luigi Aliotta e Salvatore La Terra, che sono fra i fondatori del movimento. Adesioni sono giunte anche da altri centri del comprensorio calatino».
Mariano Messineo

Da “La Sicilia” del 30/05/2010

Scongiurato (per ora) il blocco, annunciato per martedì, delle strade statali Ct-Gela, Ct-Rg e Ct-Adrano

«Aspettiamo l’esito dell’incontro di domani. Un grazie
alla Questura e alla Prefettura per l’importante opera di mediazione»

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...