Caltagirone, tassi di usura del 250%

[fonte]

2010.03.10

L’organizzazione criminale si comportava come una banca, facendosi rilasciare delle garanzie e recuperando il credito con regolari procedure. Dodici gli arresti

Prestavano soldi con tassi del 250% all’anno e si comportavano come un istituto bancario: in caso di mancato pagamento l’organizzazione, che si faceva rilasciare delle garanzie legali a copertura del prestito, avviava le pratiche di recupero credito con regolari procedure esecutive. E’ questo il meccanismo con cui operavano gli usurai scoperti a Caltagirone grazie all’operazione “Settimo cerchio” della Procura.


Il giro era stato realizzato grazie a compiacenti impiegati di finanziarie e direttori di banca. Dodici gli arrestati. Secondo l’accusa al centro dell’organizzazione c’erano i fratelli Giuseppe e Salvatore Villeggiante, di 42 e 46 anni. Gli altri destinatari del provvedimento restrittivo sono Giuseppe Senia, Manuel Laurino La Rocca, Nunzia La Micela, Carmelo D’Amico, Alessandro D’Amico, Giuseppe Bonaviri, Salvatore D’Agostino, Franco Gulizia, Maurizio Raia e Vincenzo La Spina. Resta ancora attualmente irreperibile un ultimo indagato, che si trova in Germania; nei suoi confronti è stato emesso un ordine di arresto internazionale.
Durante l’operazione carabinieri, guardia di finanza e polizia stradale di Caltagirone hanno anche sequestrato 50 mila euro in contanti che erano in possesso della moglie di uno degli indagati e altri 150 mila euro in diversi conti correnti bancari.
“L’analisi delle attività tecniche disposte e dalla copiosa documentazione fiscale acquisita in diversi istituti di credito – ha spiegato il procuratore capo di Caltagirone, Francesco Paolo Giordano – ha permesso di accertare e dimostrare l’esistenza di un vero e proprio ‘mercato nero’ dei soldi”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...